Offerte di Lavoro Invalidi Civili

L’invalido civile è una persona che presenta alcune difficoltà nello svolgimento delle funzioni quotidiane, come conseguenza di menomazioni o deficit. La definizione di legge risale al 1971 (Legge 118/1971) ed è in particolare: “si considerano mutilati e invalidi civili i cittadini affetti da minorazione congenita e/o acquisita (comprendenti) gli esiti permanenti delle infermità fisiche e/o psichiche e sensoriali che comportano un danno funzionale permanente, anche a carattere progressivo, compresi gli irregolari psichici per oligofrenie di carattere organico o dismetabolico, insufficienze mentali derivanti da difetti sensoriali e funzionali che abbiano subito una riduzione permanente della capacità lavorativa non inferiore a un terzo, o se minori di anni 18, che abbiano difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie dell’età”.

Tale invalidità ha cause che non derivano da eventi di guerra, lavorativi o di servizio. I datori di lavoro di aziende private e pubbliche in base alla legge 68/1999 – articolo 3, hanno l’obbligo di assunzione di lavoratori con disabilità. È stato stabilito che le aziende con più di 50 dipendenti, devono avere lavoratori con disabilità in percentuale del 7%. Le aziende che hanno dai 15 ai 35 dipendenti, devono avere un lavoratore e dai 36 ai 50 dipendenti devono avere due lavoratori appartenenti alle categorie protette.

Non sono da considerare nel calcolo dei dipendenti, per stabilire la percentuale di appartenenti alla categorie protette da assumere, i dipendenti con contratto a tempo determinato non superiore a 9 mesi, soci di cooperative, contratti di formazione lavoro, contratti di apprendistato, contratti di inserimento e reinserimento, contratto di somministrazione, assunzioni per attività lavorative all’estero e assunzioni per quote d’obbligo.

Dall’altro lato, sono da considerare appartenenti alle categorie protette gli invalidi civili che hanno minorazioni fisiche, psichiche, sensoriali o handicap intellettivi con invalidità superiore al 45%. L’assunzione del lavoratore appartenente alle categorie protette può avvenire tramite la “chiamata numerica” o con la “chiamata nominativa”. La chiamata nominativa avviene sulla base di candidature presenti al Centro per l’Impiego. Nel caso in cui tra le candidature non siano presenti soggetti con le competenze richieste, il Centro per l’Impiego proporrà qualifiche simili, previa formazione del lavoratore.

La chiamata numerica è effettuata in base a graduatoria realizzata dal Centro per l’Impiego. È possibile trovare su internet un portale interamente dedicato alle offerte di lavoro per assunzioni in base alla legge 68/99. Il sito web in questione è categorieprotette.it. Sono presenti le offerte di lavoro pubblicate dalle aziende, consultabili gratuitamente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *